Il viaggio ( dal latino viaticum, nonché la provvista per partire) è solitamente lo spostamento che si compie da un luogo di partenza ad uno di arrivo relativamente distante dal primo; può però al contempo avere diverse sfaccettature, intese come viaggio interiore alla ricerca di se stessi, all’abbandono in senso metaforico della realtà per la ricerca interiore.

Scopi di un viaggio
Le motivazioni per cui viaggiare sono molteplici a seconda delle età, esigenze, gusti di ognuno: una gita fuori porta, turismo o vacanza, ricerca, visita ad amici o parenti, volontariato, migrazione o trasferimento in altri stati o città, pellegrinaggio religioso, missione, affari, commercio o semplicemente desiderare di intraprendere una nuova avventura.

Casa Mita viaggiare

Come riconoscere i viaggiatori seriali
Viaggiare molto è uno stile di vita, i viaggiatori hanno segni distintivi indelebili di cui si ricopre l’anima dopo che le loro valigie li hanno accompagnati nei più svariati luoghi del pianeta. Hanno caratteristiche ben precise che quasi inaspettatamente suscitano una gran voglia di viaggiare anche ai più pantofolai: non hanno paura di oltrepassare la propria confort zone, hanno inizialmente un leggero timore del cambiamento ma non si fanno sovrastare dallo stesso e dai pericoli o non conformità in cui si imbatteranno viaggiando, e di conseguenza, col tempo, diventano altamente adattabili a qualsiasi tipo di esplorazione; sono i tipici ragazzacci che con un mega sorriso stampato sul volto mangiano sui gradini di una chiesa una pizza con prosciutto cotto e ananas, sono coloro che dormono sulla cima di una montagna in un sacco a pelo solo per poter ammirarne a pieno la luminosità del cosmo lontano dal caos.

  • Sono persone completamente open mind, di quelle che faticano ad avere pregiudizi, sono i più tolleranti, all’interno del loro dizionario la parola xenofobia è inesistente, amano il confronto piuttosto che le avversità, prediligono le differenze piuttosto che l’omologazione poiché in ognuna di esse riescono a trovar bellezza.
  • Pur non essendo artisti di professione sono artisti nel loro modo di pensare, è gente che camminando si innamora dei quadri di un pittore di strada, sosta e parla con loro come fossero vecchi amici tentando di capire le motivazioni che li abbiano spinti ad affrontare una scelta di vita così e carpirne l’essenza; sono quelli che intravedono la felicità pura negli occhi di un ragazzo giocoliere che intrattiene per tutta la serata centinaia di persone in cambio di pochi euro.
  • I viaggiatori incalliti sono persone che sanno ascoltare ancor prima di conoscere e farsi conoscere sorridono molto di più e tutto questo li porta ed essere automaticamente più fiduciosi e ottimisti; nei confronti della vita, sono quelli che hanno un senso dell’umorismo più spiccato, non si prendono mai troppo sul serio, sintomo di altissima intelligenza, pensano a come costruire in maniera orgogliosa la propria vita piuttosto che concentrarsi su come denigrare quella altrui.
  • Il concetto del carpe diem è alla base della loro vita: il viaggiare molto ti porta a pensare all’esistenza
    come ad uno status di continua metamorfosi ; pertanto quando si ha la percezione che ci sia una buona
    opportunità da cogliere (in amore o a livello lavorativo) la si coglie.

Vantaggi del viaggiare sull’uomo
Viaggiare molto fa acquisire all’uomo qualità e benefici al principio inaspettati che solo il senso dell’avventura e un briciolo di sregolatezza possono darci; vediamo insieme i dieci migliori vantaggi che i viaggi comportano:

  • innanzitutto il fascino di una persona intraprendente e sorprendentemente sexy mentalmente, che ha sempre valide motivazioni per tenere attiva e interessante una conversazione;
  • stimolazione costante che permette ai neuroni e al cervello di essere attivi;
  • miglioramento della memoria a lungo termine;
  • diminuzione del livello di stress;
  • miglioramento delle difese immunitarie;
  • migliorie a livello di salute cerebrale;
  • diminuzione drastica delle possibilità di malattie cardiache;
  • mantengono il fisico sempre in forma;
  • ci sono luoghi con alte proprietà curative che attraverso un clima meraviglioso o strutture altamente benefiche, aiutano a prevenire artrosi o altre patologie;
  • la somma dei precedenti nove punti fa sì che si viva una vita più serena e felice.

Non bisogna mai smettere di guardare, cercare, scoprire, andare alla ricerca del bello, del nuovo, del diverso,
ma soprattutto non bisogna mai smettere di emozionarsi; le guerre sono generate da grettezza e ignoranza e
l’albergo “Casa Mita” è una tra le migliaia di opzioni nel mondo affinché non si implementino.